domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Siria rifiuta le misure statunitensi nelle aree occupate del paese

Damasco, 23 mar (Prensa Latina) Il ministero degli Esteri siriano ha espresso la ferma condanna dell'intenzione dell'amministrazione statunitense di escludere dalle sanzioni imposte a questa nazione le aree occupate da forze straniere, gruppi separatisti e terroristi.

Rifiutiamo tale misura che sarà applicata nelle regioni del nord-est e del nord del paese, occupate dall’esercito del Pentagono e dalla sua milizia separatista FDS e dalle forze turche e dai gruppi estremisti che sponsorizzano, ha affermato il ministero degli Esteri in una nota.

Il testo descriveva il comportamento degli Stati Uniti come ipocrita e riteneva che violasse le norme e i valori delle Nazioni Unite, in primo luogo il rispetto della sovranità e dell’integrità territoriale della Siria.

Un simile approccio creerà solo più caos e violenza e alimenterà le tendenze separatiste, oltre a frustrare l’intero processo politico per risolvere la crisi, afferma la nota.

Ha affermato che il modo migliore per alleviare le sofferenze del popolo siriano e alleviare le ripercussioni della crisi passa solo attraverso il rispetto della legittimità internazionale e delle risoluzioni delle Nazioni Unite, il principale è il rispetto della sovranità e la revoca delle misure coercitive ingiuste.

“L’impero della menzogna statunitense e occidentale non inganna più nessuno, e la falsità e l’invalidità dei suoi progetti illusori di libertà, democrazia e diritti umani sono state provate in più di una situazione”, ha denunciato e concluso il ministero.

Ig/fm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE