lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Materiale esplosivo sequestrato al confine colombiano-venezuelano

Caracas, 31 mar (Prensa Latina) Le Forze Armate Nazionali Bolivariane hanno sequestrato materiale esplosivo altamente volatile proveniente dalla Colombia, nello stato venezuelano di Apure, al confine con la nazione vicina, riferiscono fonti militari.

In una pubblicazione sul social network Twitter, il comandante operativo strategico della FANB (Ceofanb), Domingo Hernández, ha annunciato l’operazione e ha allegato un video che dimostra il dispiegamento delle truppe nell’area.

Tra i materiali sequestrati c’è polvere da sparo con alluminio, che è uno dei componenti per la produzione di esplosivi ad alta volatilità, e una borsa contenente caricatori di fucili RQ utilizzati dall’esercito colombiano, ha spiegato l’alto comando.

“FANB presente nell’operazione ‘Vuelvan Caras’ dove saranno esaminati 76.500 km quadrati in situ per debellare la piaga invasiva dei narcoterroristi colombiani e dei loro collaboratori nell’esercizio della nostra sovranità costituzionale, agiamo con i fatti, non con le parole o le falsità !”, ha affermato Hernádez nel microblogging.

Queste azioni fanno parte dell’Operazione Scudo Bolivariana 2022 “Vuelvan Caras”, schierata nella pianura con un ampio contingente di personale militare di tutte le componenti militari, compresa la Milizia Bolivariana, per espellere i Tancols e neutralizzare le loro azioni all’interno del territorio venezuelano.

Dall’inizio dell’anno, l’alto comando militare ha intensificato le operazioni in questa regione per localizzare i campi, i laboratori di droga degli irregolari e sminare l’area.

Ig/ycv

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE