domenica 21 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il presidente palestinese condanna l’attacco in Israele

Ramallah, 8 apr (Prensa Latina) Il presidente palestinese, Mahmoud Abbas, ha condannato oggi un attacco compiuto ieri sera a Tel Aviv, che ha ucciso due persone, ma ha respinto l'uso di questo incidente come pretesto per lanciare nuove incursioni israeliane contro il suo popolo.

L’uccisione di civili palestinesi e israeliani porta solo ad un ulteriore deterioramento della situazione mentre tutti lottiamo per la stabilità, ha affermato Abbas secondo l’agenzia di stampa ufficiale Wafa.
Ha anche invitato le autorità del paese vicino a non usare questo fatto come scusa per attaccare i palestinesi.

La pace permanente, globale e giusta è il modo più breve e diretto per fornire sicurezza e stabilità ai popoli palestinese e israeliano, ha affermato.

Due persone sono rimaste uccise e una dozzina sono rimaste ferite quando un uomo ha aperto il fuoco in una strada centrale di Dizengoff, una popolare destinazione ricca di ristoranti e bar.

L’aggressore, identificato come Raad Fathi Hazem, un palestinese del campo profughi di Jenin, a nord della Cisgiordania, è stato ucciso dopo una mega-operazione di nove ore che ha coinvolto circa un migliaio di militari, polizia e sicurezza.

Diverse milizie palestinesi hanno affermato che l’attacco era una risposta ai crimini di Tel Aviv nei territori occupati.

Poco dopo, il ministro della Difesa israeliano Benny Gantz ha annunciato che l’esercito avrebbe ampliato le sue “operazioni contro l’ondata terrorista”.

Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE