sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Díaz-Canel sottolinea il successo della vaccinazione anti-COVID-19 nei bambini cubani

Il presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha evidenziato l'efficacia dell'immunizzazione anti-COVID-19 nei bambini dai 2 ai 18 anni nel paese, la prima campagna al mondo che ha raggiunto oltre 1,7 milioni di bambini.

 

“La vaccinazione in età pediatrica è stata un successo totale. Quasi 70.000 casi sono stati evitati e dal 2021 nessuno è morto per COVID-19 a Cuba. I nostri scienziati ci assicurano che siamo pronti per la loro vaccinazione di richiamo”, ha scritto il presidente nel suo account di Twitter .

 

Ieri, Vicente Vérez, direttore generale dell’Istituto dei Vaccini Finlay, istituzione responsabile degli immunogeni Soberana 02 e Soberana Plus con cui si è svolto il processo, ha evidenziato che, grazie all’essere stata la prima nazione a proteggere la sua popolazione pediatrica, alla qualità dei vaccini cubani ed al modo in cui è stata condotta la campagna di immunizzazione, i risultati nella protezione della popolazione infantile sono stati molto rilevanti.

 

Ha spiegato che la riduzione del tasso di incidenza nella popolazione vaccinata dai 2 ai 18 anni di età è stata del 79,1% e, per questo motivo, sono stati evitati 69.869 casi in queste fasce di età.

Nel periodo Omicron (da fine dicembre 2021 ad oggi), il rapporto tra il tasso di incidenza nei bambini di età inferiore ai 2 anni, nonostante non fossero ancora vaccinati, ha impedito a 51.022 di questi bambini di ammalarsi, ha affermato.

 

Vérez ha sottolineato che nessun paese al mondo, ad eccezione di Cuba, che ha effettuato una campagna di immunizzazione generale per questi gruppi tra il 15 settembre e il 15 novembre, aveva iniziato a vaccinare la popolazione pediatrica prima dell’ondata dell’Omicron.

 

“Il processo ha dimostrato che i vaccini cubani hanno funzionato, la campagna nella popolazione pediatrica e nel resto è stata un esito e la protezione contro la variante Omicron ha avuto successo”, ha affermato l’esperto.

 

Ha anche presentato un’analisi della durata della risposta anticorpale sei-sette mesi dopo la vaccinazione pediatrica con le Soberanas, in cui hanno dimostrato che questa popolazione presenta una risposta positiva molto più alta dell’adulto.

 

I dati ufficiali indicano che, all’inizio del 2022, nella nazione caraibica, più di un 1.700.000 bambini sono stati vaccinati contro la COVID-19, che rappresenta il 96,6% di questo gruppo di popolazione e più di 140.000 bambini convalescenti di questa malattia hanno ricevuto la loro dose di immunogeno Soberana Plus.

 

In un’intervista con la rete venezuelana Telesur, Vérez ha annunciato che stanno preparando la documentazione per Soberana 02 per l’Organizzazione Mondiale della Sanità come vaccino pediatrico e per Soberana Plus come richiamo universale per altri immunizzanti o convalescenti.

 

Per quanto riguarda Soberana 02, lo scienziato ha affermato che può svolgere un ruolo molto importante come dose di richiamo per altri vaccini contro Ómicron.

 

Ha detto che Soberana 02 è un forte stimolante dell’immunità cellulare ed ha la capacità di mobilitare le stesse cellule, che è ciò che ha un ruolo determinante affinché i vaccini progettati per la prima delle mutazioni del virus SARS-CoV-2 continuino a funzionare con Ómicron.

 

Claudia Dupeyron, giornalista di Prensa Latina

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE