martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Sfollano civili a causa dei bombardamenti turchi in Siria

Damasco, 20 apr (Prensa Latina) Gli intensi attacchi dell'esercito turco contro diverse città della Siria settentrionale hanno causato lo sfollamento di centinaia di famiglie, oltre a causare perdite materiali alle loro proprietà, riportano oggi i media.

I bombardamenti di droni e artiglieria pesante da parte delle forze turche e dei gruppi estremisti che operano sotto il loro comando hanno preso di mira la città di Abu Rasen e sette villaggi intorno ad essa nel nord della provincia nord-orientale di Hasakeh, secondo quanto riportato da agenzie di stampa.

Oltre alla grande devastazione causata, le azioni ostili di Ankara hanno provocato, confermano le fonti, un grande panico tra gli abitanti del villaggio e molti di loro hanno dovuto fuggire dalle loro case verso le città vicine.

Allo stesso modo, è stato segnalato un bombardamento con 50 proiettili di artiglieria contro diverse città nel nord della provincia di Aleppo.

A loro volta, le cosiddette Forze Democratiche Siriane (SDF), una milizia separatista sostenuta dagli Stati Uniti, hanno annunciato che 11 dei suoi soldati sono stati uccisi dai bombardamenti turchi del suo quartier generale nella città di Tal Shanan.

Gli attacchi sono i più violenti registrati negli ultimi tre mesi e costituiscono una violazione del cessate il fuoco concordato nell’ottobre 2019 tra Russia e Turchia, sostengono le autorità di Damasco.

Dal 2018, Turchia ha dispiegato illegalmente migliaia di soldati in quattro province della Siria settentrionale con il pretesto di eliminare le milizie curde che Ankara considera una minaccia alla sua sicurezza.

Ig/fm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE