lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il governo palestinese condanna le dichiarazioni del primo ministro israeliano

Ramallah, 21 apr (Prensa Latina) Il ministro palestinese degli Affari civili, Hussein Al Sheikh, ha condannato oggi le dichiarazioni del primo ministro israeliano, Naftali Bennett, che ha negato l'occupazione delle terre arabe in Cisgiordania.

I commenti di Bennett alla televisione statunitense CNN sono un chiaro disprezzo per la legittimità internazionale e rappresentano un via libera per la violenza che i coloni ebrei commettono contro il popolo palestinese, ha scritto l’alto funzionario sul suo account Twitter.

 

Il capo del governo va contro l’inevitabilità storica, che esige la fine dell’occupazione israeliana, ha sottolineato.

 

Il portavoce della presidenza palestinese, Nabil Abu Rudeina, ha parlato ieri allo stesso modo, stimando che le parole di Bennett contribuiscono solo ad una maggiore destabilizzazione e tensione nell’area.

 

A questo proposito, ha ricordato che diverse risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell’ONU riconoscono la Cisgiordania e Gerusalemme Orientale come territorio occupato ed esigono che Tel Aviv li abbandoni.

 

Nell’intervista con la CNN, Bennett ha considerato che non esiste occupazione, solo un conflitto con i palestinesi.

 

Considerato di estrema destra, il premier è favorevole alla colonizzazione della Cisgiordania, che gli israeliani chiamano con i nomi biblici di Giudea e Samaria.

 

 

Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE