domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba esorta gli Stati Uniti a rispettare gli accordi migratori

L'Avana, 22 apr (Prensa Latina) Il ministro delle Relazioni Internazionali, Bruno Rodríguez, ha insistito oggi sull'obbligo del governo degli Stati Uniti di garantire il rilascio a L'Avana di 20.000 visti annuali per i cubani che vogliono emigrare in questo paese.

 

Non vi è nessuna giustificazione per mantenere questo servizio interrotto per Cuba e costringere il richiedente a recarsi in Guyana per emigrare, ha affermato il capo della diplomazia dell’isola in un messaggio pubblicato su Twitter.

 

Ha ribadito che il governo degli Stati Uniti deve smettere di ostacolare e violare i diritti dei cubani di recarsi nei paesi terzi dell’area e chiede il rispetto degli accordi migratori bilaterali nella loro interezza e non in modo selettivo.

 

Questo giovedì entrambe le parti hanno svolto colloqui ufficiali a Washington DC in cui hanno esaminato il rispetto degli accordi bilaterali e l’impegno reciproco a garantire una migrazione regolare, sicura e ordinata.

 

All’incontro, Cuba ha ribadito la sua preoccupazione per le misure del governo statunitense che stimolano la migrazione, ne impediscono lo svolgimento in modo legale e ordinato, e generano le condizioni socioeconomiche che la incitano con un continuo aumento del bloqueo finanziario e commerciale contro L’Avana.

 

Secondo l’Ufficio delle Dogane e della Protezione delle Frontiere degli Stati Uniti, negli ultimi sei mesi ci sono stati 79.800 arresti di cubani.

 

Da parte loro, le autorità cubane hanno riferito che finora quest’anno 1.680 cittadini provenienti da Stati Uniti, Messico, Bahamas e Isole Cayman sono stati rimpatriati sull’isola via mare e via aerea.

 

Incoraggiati dalla Legge di Aggiustamento Cubano, unica al mondo, molti cittadini si uniscono a rotte migratorie irregolari in Centro America in cui sono esposti a violenze, truffe e corruzione da parte di gruppi dediti al traffico di droga o alla tratta di persone.

 

Ig/jfs

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE