sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

I leader sociali hanno proposto un’agenda umanitaria in Colombia

Bogotà, 26 apr (Prensa Latina) I leader sociali riuniti oggi a Bogotà hanno proposto un'Agenda Umanitaria affinché le prossime autorità del paese prestino attenzione alla popolazione dei territori colpiti dalle violenze in Colombia.

“La guerra è tornata, non solo dal centro alle regioni, ma ora sta passando dalla periferia al centro. Torna la violenza: soprattutto le violazioni del diritto umanitario internazionale”, ha detto l’ex presidente Ernesto Samper (1994-1998) presente all’incontro.

I leader sono venuti da Catatumbo, Arauca, Nariño, Chocó, Cauca, Magdalena Medio, Sur de Córdoba, Buenaventura, tra le altre aree, per alzare una voce di denuncia per l’aumento allarmante della violenza in questi territori storicamente colpiti dalla criminalità.

“Denunciamo la drammatica situazione in cui versano i territori: omicidi selettivi, sfollamenti, confinamenti, massacri, minacce, violenze sessuali, reclutamento forzato e attacchi a beni civili e missioni mediche e internazionali”, hanno affermato.

L’Agenda Umanitaria cerca di promuovere un meccanismo di coordinamento congiunto per stabilire le basi per un accordo per umanizzare il conflitto territoriale.

I dati dell’Istituto degli Studi per lo Sviluppo e la Pace indicano che da gennaio ad oggi in Colombia sono stati perpetrati 37 massacri con oltre 120 vittime.

Ig/otf

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE