venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Leader palestinese esige pressioni contro Israele di fronte all’ondata di criminalità

Ramallah, 28 apr (Prensa Latina) Il presidente palestinese Mahmoud Abbas ha ribadito la necessità di fare pressione su Israele per costringerlo a fermare la sua aggressione e rispettare gli accordi firmati, ha affermato oggi l'agenzia di stampa ufficiale Wafa.

 

Durante un incontro ad Amman con il re giordano Abdullah II, il leader palestinese ha denunciato la recente escalation dell’esercito israeliano in Cisgiordania e Gerusalemme Orientale, secondo quanto riportato dall’agenzia.

 

Ha anche sottolineato l’importanza di intensificare gli sforzi e il coordinamento tra Palestina e Giordania per mobilitare la comunità internazionale di fronte all’ondata di attacchi della nazione vicina.

 

Abbas ha insistito sulla necessità di riprendere il processo di pace sulla base degli standard internazionali e delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell’ONU.

 

Da parte sua, Abdullah II ha riaffermato il sostegno della Giordania al popolo palestinese e alla creazione del suo stato con Gerusalemme Orientale come capitale.

 

Il 28 marzo il re giordano ha visitato questa città palestinese, dove ha incontrato Abbas.

 

Nelle ultime settimane, il regno hashemita ha più volte criticato le incursioni israeliane nella Spianata della Moschea di Gerusalemme, il terzo luogo più sacro per i musulmani.

 

In base ad accordi firmati già da molti anni, il luogo sacro è sotto la custodia delle autorità giordane, sebbene la sicurezza intorno al complesso sia sotto il controllo israeliano.

 

Ig/rob

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE