giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il giorno di Al-Quds sarà ogni giornata, dice leader iraniano

Teheran, 29 apr (Prensa Latina) Il leader della rivoluzione islamica in Iran, l'ayatollah Seyed Ali Khamenei, ha suggerito oggi, l'ultimo venerdì del Ramadan, di trasformare il giorno di Al-Quds ogni giornata, finché esiste il regime israeliano.

“La nobile Al-Quds (Gerusalemme, in arabo) fa appello a tutti i musulmani nel mondo. In realtà, finché il regime criminale e usurpatore sionista governa Al-Quds, ogni giorno dell’anno dovrebbe essere considerato il giorno di Al-Quds”, ha sottolineato il leader persiano.

Nel suo discorso annuale per celebrare la data, Khamenei ha sottolineato che “la nobile Al-Quds è il cuore della Palestina e l’intero paese usurpato, dal Nilo all’Eufrate, è la continuazione di Al-Quds”.

La nazione palestinese dimostra, ogni giorno più del precedente, quanto coraggiosamente resiste e resisterà fermamente contro l’oppressore, ha detto.

Nel suo intervento ha assicurato che con le operazioni ed i sacrifici portati avanti dai giovani palestinesi, sono diventati lo scudo protettivo della Palestina e annunciano un futuro che sarà diverso.

Il Giorno di Al-Quds Day di quest’anno si svolge in un momento in cui tutto dimostra segni di una nuova equazione in Palestina oggi e domani”, ha affermato.

Khamenei ha citato recenti sondaggi secondo cui “circa il 70% dei palestinesi nei territori del 1948 e 1967 e fuori dai campi incoraggiano la leadership palestinese ad attaccare militarmente il regime usurpatore (Israele)”.

Ha criticato le azioni di normalizzazione delle relazioni con Tel Aviv da parte di alcuni paesi della regione e ha descritto l’atto come un tradimento del mondo arabo e le ha catalogate come ingenue “perché un cieco non può fare da guida a un altro cieco”.

Ha concluso il suo messaggio annuale per Al-Quds con lode ai martiri palestinesi e alla sofferenza dei loro parenti, esprimendo anche i suoi auguri per i prigionieri “che resistono con ferma volontà”.

Ig/nr

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE