mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Santiago de Cuba ha riempito ancora una volta la sua Plaza de la Revolución

Santiago de Cuba, 1° mag (Prensa Latina) Con lo sguardo bronzeo del Generale Maggiore dell'Esercito di Liberazione, Antonio Maceo, dalla sua scultura equestre, migliaia di persone di Santiago hanno sfilato oggi attraverso la sua piazza emblematica nella celebrazione della Giornata Internazionale dei Lavoratori.

 

Come nel resto della geografia nazionale, l’alba ha sorpreso uomini e donne di questa terra per le strade della città a rivolgersi all’Avenida de los Desfiles e aggiungere da qui il segnale inequivocabile del sostegno dei cubani alla loro Rivoluzione.

 

Tra le altre motivazioni, i partecipanti sono accompagnati dalla sostenuta diminuzione dei contagi da coronavirus SARS-CoV-2, che negli ultimi giorni ha fatto registrare dati molto bassi.

 

Alla manifestazione di massa è stato presente il vicepresidente cubano Salvador Valdés, guidato dagli operatori della Sanità Pubblica, protagonisti insieme alla popolazione ed alle autorità della lotta vittoriosa contro la pandemia.

 

A chiusura simbolica ci saranno i lavoratori del Sindacato di Protezione Civile, che rappresentano, insieme all’Associazione Combattenti della Rivoluzione, il braccio armato che diventa scudo contro ogni aggressione di questo tipo.

 

In una composizione familiare in buona parte dei rappresentanti della classe lavorativa di Santiago, partecipano alla festa anche bambini e giovani, in un fascio di generazioni che cancella le differenze di età.

 

Tra gli ospiti stranieri, attivisti solidali di paesi che hanno contribuito con donazioni a Cuba per alleviare gli effetti della COVID-19, della crisi economica mondiale e dell’intensificarsi del bloqueo economico, commerciale e finanziario del governo degli Stati Uniti.

 

Ig/mca

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE