mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Prevale il bloqueo imposto dagli Usa a Cuba, afferma il viceministro delle Relazioni Internazionali

L'Avana, 17 mag (Prensa Latina) Il viceministro delle Relazioni Internazionali cubano, Carlos Fernández de Cossío, ha sottolineato oggi che il bloqueo imposto dagli Stati Uniti contro l'isola prevale, nonostante le recenti misure annunciate da Washington.

Dal suo account di Twitter, il vice ministro ha sottolineato che la politica ostile “continua ad essere un sistema straordinariamente complesso e abusivo di misure economiche coercitive unilaterali, uno strumento fondamentale della politica degli Stati Uniti ed il suo obiettivo è la sofferenza del popolo cubano”.

Ha anche riflettuto sul fatto che l’America Latina e la nazione caraibica mantengono una posizione categorica contro il bloqueo imposto a Cuba, che si è consolidato negli ultimi tempi.

“Questa politica segna una contraddizione fondamentale tra gli Stati Uniti e la regione”, ha affermato.

Il Dipartimento di Stato della nazione settentrionale ha annunciato ieri un pacchetto di misure che allenta alcuni dei 243 regolamenti imposti dall’amministrazione del repubblicano Donald Trump (2017-2021).

Questi includono il ripristino del Programma di Ricongiungimento Familiare e l’intenzione di elaborare 20.000 visti annuali concordati negli accordi migratori bilaterali.

Prevedono inoltre di autorizzare contatti professionali ed educativi, l’ampliamento dei viaggi in questo paese con visti per ingressi multipli e stabilire voli verso le province, attualmente limitate a L’Avana, nonché l’eliminazione del limite alle rimesse di mille dollari ogni tre mesi.

Tuttavia, queste disposizioni sono di natura limitata e non annullano l’inclusione arbitraria di Cuba nell’elenco dei paesi sponsor del terrorismo e le principali misure dell’assedio economico, ha concluso il vice ministro delle Relazioni Internazionali.

Ig/mks

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE