mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Puentes de Amor: le misure statunitensi sono solo un primo passo verso Cuba

Washington, 17 mag (Prensa Latina) Il governo del presidente Joe Biden ha compiuto il primo di molti passi che porteranno alla revoca del bloqueo degli Stati Uniti contro Cuba, ha affermato oggi l'attivista Carlos Lazo, coordinatore del progetto di solidarietà Puentes de Amor.

In dichiarazioni a Prensa Latina, il cubano-americano residente a Seattle si è detto “moderatamente contento” dell’annuncio alla vigilia di alcuni provvedimenti nei confronti di Cuba, anche se bisognerà attendere “per vedere come verranno attuate le nuove disposizioni”.

L’amministrazione Biden ha riferito che allenterà alcune restrizioni dell’era Donald Trump (2017-2021), anche se queste non significano essenzialmente una modifica della recinzione unilaterale imposta dalle successive amministrazioni della Casa Bianca sulla Maggiore delle Antille per più di sei decenni.

Lazo ha definito positiva la decisione -che arriva a quasi un anno e quattro mesi dall’insediamento di Biden- e ha commentato che questo potrebbe essere l’inizio del percorso verso “la normalizzazione delle relazioni” tra i due paesi.

Allo stesso tempo, ha ricordato che le ordinanze rese note avallano in senso generale le richieste di Puentes de Amor poiché durante tutto questo tempo hanno sostenuto il ripristino dei voli verso le province cubane, la libertà di viaggio e la riapertura dei servizi consolari nell’Ambasciata degli Stati Uniti a L’Avana.

Hanno anche chiesto di riprendere l’invio delle rimesse e il programma di ricongiungimento familiare, sospeso da Trump durante un mandato caratterizzato dall’ostilità nei confronti di Cuba e dal rafforzamento del bloqueo.

Per attirare l’attenzione su queste richieste e sulla richiesta che Biden mantenga le sue promesse elettorali, l’anno scorso i membri di Puentes de Amor hanno organizzato un percorso senza precedenti di oltre duemila chilometri tra Miami e Washington DC.

Ha anche dedicato parole di gratitudine a tutti i paesi che votano annualmente all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per eliminare il bloqueo, a coloro che si manifestano ogni mese in diverse parti del mondo.

Ma la più grande gratitudine – ha detto – è “per il popolo cubano per l’importanza di ciò che ha fatto: resistere, non inginocchiarsi in mezzo ad una pandemia (COVID-19) e sanzioni crudeli, creare cinque candidati vaccinali, continuare ad aiutare altri popoli nel mondo.

Per concludere, Lazo ha ribadito a “questo popolo nobile, questo popolo coraggioso che resiste”, che “continueremo ad andare avanti per porre fine al bloqueo e perché si costruiscano ponti d’amore tra i due paesi”.

Ig/dfm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE