lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Gli Usa promuovono la guerra e la morte, denuncia Evo Morales in Bolivia

La Paz, 18 mag (Prensa Latina) Con la spedizione in Ucraina di armi del valore di decine di miliardi di dollari, il governo degli Stati Uniti promuove guerra e morte, ha assicurato oggi l'ex presidente boliviano Evo Morales.

Gli Stati Uniti inviano 40 miliardi di dollari all’Ucraina, nonostante l’aumento dei prezzi di carburanti e generi alimentari dovuto al conflitto con Russia abbia causato in quel paese l’inflazione più alta degli ultimi 40 anni, scrive sul suo Twitter il leader del Movimento al Socialismo.

Il primo ex capo di stato indigeno della Bolivia ha aggiunto in questo social network che “invece di prendersi cura dell’economia del suo popolo, gli Stati Uniti promuovono la guerra e la morte”.

Sin dall’inizio dell’operazione militare che, secondo le autorità russe, ha l’obiettivo di smilitarizzare e denazificare l’Ucraina, Morales ha denunciato il ruolo di Washington come istigatore di un conflitto tra le due nazioni ex sovietiche ed ha descritto gli Stati Uniti come il peggior nemico del dialogo e della ricerca della pace.

Riferendosi al presidente degli Stati Uniti Joe Biden, Morales lo ha accusato di aver usato “Ucraina per attaccare il popolo russo militarmente, politicamente ed economicamente”.

“Condanniamo l’interventismo statunitense che ha portato al confronto due paesi come Russia e Ucraina. L’Europa non può diventare il teatro delle operazioni statunitensi contro paesi sovrani”, ha avvertito Morales in un altro tweet.

Nello stesso Twitter, ha ritenuto che la guerra non è mai la soluzione ed ha aggiunto che Bolivia è pacifista e antimperialista.

Ig/jpm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE