sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Considerano la preparazione di un tribunale per indagare sui crimini nazisti in Ucraina

Mosca, 23 mag (Prensa Latina) Il viceministro degli Esteri russo, Andrei Rudenko, ha definito oggi come opportuna la proposta di organizzare un tribunale internazionale per indagare sui crimini dei nazisti in Ucraina.

“Probabilmente, è necessario preparare tale tribunale”, ha risposto l’alto funzionario a una domanda dell’agenzia di stampa TASS sulla proposta del capo dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk, Denis Pushilin, di preparare un tribunale per analizzare i crimini degli ucraini che si sono arresi nelle acciaierie Azovstal a Mariupol.

Il viceministro degli Esteri russo ha però fatto notare che le autorità competenti del suo paese hanno registrato tutti i crimini dell’esercito ucraino e delle brigate ultra-nazionaliste.

“Il Comitato Investigativo e l’Ufficio del Procuratore Generale si stanno occupando di questo. Presto conosceremo i primi risultati di questo lavoro”, ha detto Rudenko.

Nel frattempo, questo lunedì un tribunale di Kiev ha condannato all’ergastolo il soldato Vadim Shishimarin delle forze armate russe, ha riferito il portale ucraino Strana sul suo canale Telegram, dove si osserva un video in cui il giudice legge la sentenza.

Secondo il magistrato, il termine per scontare la pena da parte del militare sarà preso in considerazione dal 1° marzo. “La misura preventiva resterà invariata”, ha annunciato il giudice.

Shishimarin è il primo soldato russo condannato da un tribunale ucraino dall’inizio dell’operazione russa in questo paese.

In precedenza, la procuratrice generale ucraina Irina Venedíktova ha dichiarato che il soldato era stato accusato di aver ucciso un civile nella regione di Sumy. L’avvocato difensore intende presentare un ricorso contro tale decisione.

Ig/mml

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE