venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Argentina esorta Regno Unito a rispettare il diritto internazionale

Buenos Aires, 14 giu (Prensa Latina) Il segretario per le Malvine, l'Antartide e il Sud Atlantico del ministero degli Esteri argentino, Guillermo Carmona, ha denunciato oggi la violazione dell'integrità territoriale di questo paese da parte del Regno Unito ed ha esortato Londra di rispettare il diritto internazionale.

Attraverso il suo profilo sul social network di Twitter, Carmona ha criticato le dichiarazioni della ministra degli Esteri britannica.

Nelle sue dichiarazioni, Liz Truss, in occasione del 40° anniversario della fine della guerra delle Malvine, hanno esortato questa nazione a rispettare le risoluzioni dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU).

Nel suo discorso, Liz Truss ha fatto riferimento a una presunta liberazione delle isole da parte delle forze britanniche nel 1982.

Regno Unito deve rispettare le decisioni delle Nazioni Unite. La soluzione negoziata della questione della sovranità non è evitabile con il pretesto dell’esito di una guerra. La risoluzione 37/9 dell’Assemblea Generale del 1982 ha confermato tali criteri dopo il conflitto dell’Atlantico meridionale, ha affermato il segretario argentino.

Inoltre, ha ricordato che l’ONU ha chiesto la ripresa dei negoziati sull’argomento.

Non è ammissibile l’uso arbitrario e capriccioso dei principi del diritto internazionale che Regno Unito intende applicare. Nelle isole Malvine, Londra ha violato l’integrità territoriale dell’Argentina dal 1833. L’unica autodeterminazione valida è quella del nostro popolo, ha aggiunto.

Allo stesso modo, ha condannato le azioni colonialiste di questo paese e le dichiarazioni bellicose del ministro della Difesa britannico, Ben Wallace.

Le Malvine sono argentine. Siamo supportati da ragioni storiche, legali e geografiche, ha concluso.

Ig/gas

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE