sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il governo palestinese denuncia un nuovo piano colonialista israeliano

Ramallah, 20 giu (Prensa Latina) Il primo ministro palestinese Muhammad Shtayyeh ha denunciato oggi un piano israeliano di espropriare mille chilometri quadrati di terra in Cisgiordania per costruire un parco nazionale, considerandolo parte della sua strategia colonialista.

Questo progetto minaccia la creazione di uno Stato palestinese perché divide in due il margine occidentae, ha affermato il capo del governo inaugurando una riunione settimanale del gabinetto.

Il quotidiano Israel Hayom ha rivelato giorni fa che le autorità israeliane vogliono costruire un parco in una zona situata tra la città di Gerusalemme ed il Mar Morto.  

Secondo il Centro di Informazioni palestinese, questa proposta è uno dei più grandi furti di terra in Cisgiordania da decenni ed avverte che cambierà sia i dati demografici che la struttura geografica e politica della regione.

Shtayyeh ha anche condannato il saccheggio delle risorse naturali palestinesi da parte della potenza occupante.

“Il mondo dovrebbe ricordarlo bene e non incoraggiare Israele a violare i nostri diritti”, ha concluso il politico.

Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE