lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Siria inaugura nuove strutture sanitarie

Damasco, 27 giu (Prensa Latina) Il primo ministro siriano, Hussein Arnous, ha inaugurato oggi diversi progetti volti a migliorare l'accesso dei cittadini ai servizi sanitari, in questa nazione colpita dalla guerra dal 2011.

Presso l’ospedale universitario al-Mowasat di Damasco, diversi dipartimenti sono stati sottoposti a riabilitazione ed ammodernamento per un costo di otto milioni di dollari.

 

Il capo del governo ha detto alla stampa che questo complesso dispone già di un pronto soccorso chirurgico con una capacità di 82 posti letto e altri cinque per la terapia intensiva.

 

Sono stati inoltre inaugurati i nuovi reparti di servizi terapeutici e chirurgici e l’aula didattica principale dell’ospedale, che può ospitare 500 persone, è stata ammodernata e dotata di telecamere ed apparecchiature audiovisive per la trasmissione in diretta delle operazioni.

 

Allo stesso modo, l’amministratore delegato ha inaugurato un nuovo ospedale nella città di Duma, a circa 10 chilometri a est della capitale Damasco, liberata dai terroristi nel 2016.

 

La nuova struttura è diventata realtà grazie alla collaborazione tra la società civile e il governo e offre servizi medici gratuiti ai cittadini.

 

Secondo recenti dati diffusi dalle autorità sanitarie, nel paese sono presenti 101 ospedali, di cui 30 completamente distrutti e fuori servizio, mentre altri 24 hanno subito distruzioni parziali, alcuni dei quali sono in fase di ricostruzione.

 

Hanno denunciato che le misure coercitive unilaterali imposte da Stati Uniti e dall’Unione Europea colpiscono gravemente questo settore e ostacolano la capacità del paese di offrire servizi sanitari gratuiti negli ospedali statali e nei policlinici.

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE