mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Condannano la politica di controllo e dominazione israeliana nelle aree palestinesi

Ramallah, 30 giu (Prensa Latina) La creazione di uno Stato palestinese e il raggiungimento degli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile nei territori occupati sono compiti quasi impossibili a causa delle politiche di controllo e dominio israeliane, denunciano oggi le Nazioni Unite.

 

Tale strategia “comporta gravi violazioni del diritto internazionale e priva i palestinesi del loro diritto fondamentale all’autodeterminazione”, ha avvertito in un rapporto la Commissione Economica e Sociale delle Nazioni Unite per l’Asia Occidentale (ESCWA).

 

L’entità ha fatto un appello per aiutare il popolo palestinese a ridurre la dipendenza economica da Israele, migliorare la propria resilienza e raggiungere uno sviluppo sostenibile.

 

L’agenzia ha affermato che il piano di Tel Aviv è di frammentare le aree occupate per mantenerne il controllo.

 

Mantenendo l’occupazione militare e impedendo la creazione di uno stato palestinese sostenibile in conformità con il diritto internazionale, queste pratiche e le loro ripercussioni negano palesemente la parità di diritti tra i due popoli, ha sottolineato.

 

L’ESCWA ha sottolineato che “la frammentazione amministrativa, politica e fisica dei territori occupati è essenziale per rafforzare il controllo israeliano sulla terra e sulle risorse palestinesi”.

 

Ha avvertito che il paese vicino utilizza vari criteri per impadronirsi della terra e delle risorse naturali in Cisgiordania e Gerusalemme Orientale.

 

 

Ig/rob

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE