martedì 23 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Venezuela condanna la spedizione di armi all’Ucraina da parte dell’Occidente

Mosca, 4 lug (Prensa Latina) Il ministro degli Esteri venezuelano, Carlos Faría, oggi ha condannato le forniture di armi fatte dall'Occidente all'Ucraina, azioni che a suo avviso prolungano il conflitto tra questo paese e Russia.

“Condanniamo questa iniezione permanente di tecnologia militare in Ucraina per mantenere ed intensificare questo conflitto che tutti noi vorremmo vedere concluso e garantire e soddisfare i requisiti e le richieste che il presidente Vladimir Putin fece all’epoca con l’obiettivo di salvaguardare la sicurezza della Russia”, ha detto il ministro degli Esteri dopo un incontro con il suo omologo russo, Sergey Lavrov.

In una conferenza stampa, Faría ha accusato i paesi occidentali di utilizzare qualsiasi meccanismo per promuovere lo scontro militare tra Mosca e Kiev al fine di “mantenere il conflitto”.

Il capo della diplomazia venezuelana ha commentato che Lavrov ha condiviso con la delegazione del suo paese i passi di come sta procedendo l’operazione militare speciale.

Al riguardo, il ministro ha accolto con favore “la posizione permanente del Cremlino di istituire e sedere a un tavolo di dialogo, per raggiungere un accordo che possa favorire gli interessi sia della Federazione Russa che dell’Ucraina”.

“Esprimiamo solidarietà da parte del presidente venezuelano Nicolás Maduro, che inoltre condanna il gran numero di sanzioni che sono state imposte contro la Federazione Russa, contro il suo popolo, in modo molto intenso”, ha concluso.

Ig/odf

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE