venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba renderà più flessibili le importazioni non commerciali

L'Avana, 21 lug (Prensa Latina) Cuba renderà più flessibili le importazioni di prodotti non commerciali, nell'ambito delle nuove misure annunciate oggi per rilanciare l'economia, aumentare le forniture alla popolazione e raccogliere valuta estera.

Il vice primo ministro e titolare dell’Economia e della Pianificazione, Alejandro Gil, ha spiegato ai deputati all’Assemblea Nazionale del Potere Popolare (parlamento) che le disposizioni implicano la riduzione del valore delle tasse sulle persone fisiche per l’ingresso di articoli nel paese del 70%.

Inoltre, la natura non commerciale degli articoli vari sarà definita dal loro valore e peso e dalla diversità degli articoli, anziché dalle quantità fisiche come avviene attualmente.

Sono aumentati anche le importazioni di alcuni oggetti che possono portare le persone fisiche, come telefoni cellulari, computer e pneumatici, tra gli altri.

Un’altra misura in questo ambito è la diminuzione del valore di ogni chilogrammo (kg) di peso importato, che è di 20 dollari, e secondo le nuove disposizioni scenderà a 10 dollari.

Parimenti, l’importo dei prodotti esenti da pagamento è aumentato fino a tre chilogrammi, per quelle linee alle quali si applica il valore per peso.

Gil ha annunciato altre azioni nell’ambito del pacchetto, tra le quali ha segnalato che si stanno compiendo progressi nelle definizioni per la costituzione di imprese miste tra stato e settore privato, nonché per l’inserimento di capitali esteri nel settore privato.

Queste misure non sono ideali e non sono nemmeno prive di rischi, ha insistito il ministro, ma vanno cercate alternative per ottenere maggiori entrate in valuta estera per il paese, indispensabili per poter muovere l’economia, oltre che aumentare l’offerta di prodotti alla popolazione, principalmente in moneta nazionale.

Ig/kmg

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE