mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Gli Stati Uniti temono di perdere l’egemonia, afferma ambasciatore cubano

Nazioni Unite, 3 ago (Prensa Latina) Il rappresentante permanente di Cuba presso l'ONU, Pedro Luis Pedroso, ha affermato che le azioni provocatorie degli Stati Uniti contro Cina riflettono il timore delle sue élite politiche per la perdita dell'egemonia globale.

In un messaggio sul suo account di Twitter, il diplomatico ha avvertito che queste azioni violano le posizioni di politica estera di Washington nei confronti della nazione asiatica.

“Incapaci di ammettere che viviamo in un altro mondo, le azioni provocatorie degli Stati Uniti contro Cina, che violano le posizioni di politica estera degli USA in relazione a questo paese, riflettono la crescente paura delle élite politiche statunitensi di perdere l’egemonia globale”, ha affermato Pedroso. 

Una dichiarazione di ieri del Ministero delle Relazioni Internazionali cubano ha espresso il suo fermo rifiuto delle azioni volte a danneggiare l’integrità territoriale e la sovranità della Cina.

Nuove provocazioni, mascherate da contatti ufficiali o da visite ad alto livello, generano deliberatamente ulteriori pericoli, sottolinea il comunicato, che sancisce l’adesione illimitata di Cuba al principio della “Cina unica” e il riconoscimento di Taiwan come parte inalienabile del suo territorio.

Nonostante gli avvertimenti di Pechino, la presidente della Camera dei rappresentanti del Congresso degli Stati Uniti, Nancy Pelosi, ha fatto scalo durante il suo viaggio in Asia ed ha visitato ieri Taiwan, un atto considerato una violazione della sovranità nazionale e dell’integrità territoriale della Cina.

Ig/dfm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE