giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il governo colombiano cerca la riforma del lavoro a favore dei lavoratori

Bogotà, 16 ago (Prensa Latina) Il ministro del Lavoro colombiano, Gloria Ramírez, ha invitato oggi il Congresso della Repubblica a portare avanti la riforma del lavoro proposta dal governo di Gustavo Petro, che ha al centro i lavoratori.

In questo senso, ha incoraggiato i legislatori a creare lo Statuto del Lavoro e rinnovare il Codice Sostanziale del Lavoro.

Secondo Ramírez, Colombia deve camminare verso la creazione di imprese consolidate e sostenibili, ma senza precarietà del lavoro.

Questo è ciò che stiamo facendo, è semplicemente un processo di giustizia sociale recuperando la giornata lavorativa in cui, ad esempio, si paga il lavoro notturno, ha affermato.

Esamineremo le forme di appalto e creeremo anche un tavolo in tutto il paese, un tavolo di consultazione per consolidare un lavoro dignitoso in Colombia, ha affermato.

L’esecutivo di Petro, ha sottolineato, vuole fare i conti con la disuguaglianza e la povertà, e questo non riguarda solo gli aumenti salariali, ma anche le condizioni di vita dei lavoratori, le garanzie educative per i bambini, la salute e il tempo libero.

Ha anche aggiunto che apriranno un tavolo di dialogo sociale per discutere lo statuto del lavoro e la riforma delle pensioni.

Ha sottolineato che la riforma delle pensioni è una necessità che il paese ha, perché solo due milioni di colombiani hanno questo diritto.

La sfida dell’attuale governo è ampliare tale spettro, ma con un limite molto grande perché il 58% dei lavoratori è nel settore informale e dobbiamo garantire che contribuiscano alla sicurezza sociale e per questo è necessario garantire loro che possano produrre ed avere stabilità, ha spiegato la ministra.

Tutte queste riforme, ha sottolineato, saranno costruite da tutti affinché si realizzi ciò che è meglio per il paese.

Ig/otf

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE