mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Lula promette di rinegoziare l’accordo Mercosur-UE se tornerà al potere

Brasilia, 22 ago (Prensa Latina) L'ex presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva ha promesso oggi che, se tornerà al potere, rinegozierà l'accordo commerciale tra il Mercato Comune del Sud (Mercosur) e l'Unione Europea (UE), firmato nel 2019.

“L’accordo non è valido perché non è stato nemmeno raggiunto del tutto. Brasile non è obbligato ad accettare un patto che non rispetti i desideri del Brasile”, ha detto alla stampa estera a San Paolo il candidato del Partito dei Lavoratori (PT). 

Ha sottolineato che vogliono sedersi con l’UE e discutere sulla base dei bisogni di questa comunità e dei “diritti che ciascuno ha”.

Per Lula, con la trattativa dovrebbero vincere tutti. “Quello che vogliamo nel dibattito con Europa è non rinunciare al nostro interesse per la re-industrializzazione”, ha aggiunto.

Nonostante quanto annunciato, l’accordo, che prevede una serie di modifiche in materia tariffaria e non, prosegue senza entrare in vigore perché dipende da una serie di misure, tra cui l’approvazione del testo da parte dei parlamenti di tutti i paesi interessati.

Tra le misure previste dall’accordo c’è il ritiro dei dazi sul 91% dei prodotti che l’UE esporta nel Mercosur in un periodo di 10 anni.

Inoltre, nella direzione opposta, il ritiro delle tariffe sul 92% dei prodotti che il Mercosur esporta nell’UE in un periodo simile.

Durante i contatti con i corrispondenti esteri, Lula ha affermato che Brasile ha attraversato un processo di deindustrializzazione negli ultimi anni e che intende, se eletto, adottare misure per recuperare l’importanza dell’industria nell’economia nazionale.

Ig/ocs

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE