sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Due nuovi attacchi contro basi statunitensi in Siria

Damasco, 25 ago (Prensa Latina) Forti esplosioni sono state registrate ieri in due basi statunitensi illegali stabilite nei giacimenti di petrolio e gas nel nord-est di questa nazione levantina, secondo quanto riportato dai media di questa capitale.

Le fonti hanno assicurato che diversi missili hanno colpito l’enclave del Pentagono nel giacimento petrolifero di al-Omar, il più grande della Siria, e contro la base militare situata nell’area del gas di Koniko, entrambe situate ad est della provincia nord-orientale di Deir Ezzor. 

Non è stato ancora confermato se ci siano state vittime o danni materiali, ma è stato segnalato un bombardamento di droni ed elicotteri statunitensi contro le presunte piattaforme di lancio dei missili nella città di Huejet Saker.

È il quarto attacco in meno di 10 giorni contro le basi statunitensi stabilite in questa nazione senza il consenso delle sue autorità.

Il governo di Damasco ha ripetutamente denunciato questa presenza non autorizzata, che ha descritto come occupazione, ed ha assicurato che le azioni di Washington incoraggiano l’attività terroristica, poiché nelle sue basi vengono addestrati gruppi separatisti ed estremisti dell’opposizione.

Ig/fm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE