mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Israele ha demolito più di 8.000 strutture palestinesi dal 2009

Ramallah, 26 ago (Prensa Latina) Israele ha demolito 8.665 strutture palestinesi in Cisgiordania e Gerusalemme Orientale dal 2009, colpendo più di 151.000 persone, tra cui 13.000 sfollati, denunciano oggi le Nazioni Unite.

L’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari (OCHA) ha specificato sul suo sito web sulla Palestina che di questa cifra, 1.546 sono stati finanziati da donatori internazionali.

 

Nel solo 2022, 500 edifici sono stati demoliti nei territori occupati, ha evidenziato l’istituzione.

 

Del totale, 2.320 erano case abitate, 2.576 insediamenti agricoli e 894 case vuote.

 

Quanto agli sfollati, ha precisato, più di 6.600 sono minorenni e 2.828 donne.

 

L’OCHA ha sottolineato che le cifre includono quelle proprietà demolite dai loro proprietari dopo essere stati obbligati dalle autorità israeliane.

 

L’attivista Fakhri Abu Diab ha denunciato il mese scorso che i funzionari di Tel Aviv avevano emesso più di 1.860 ordini di demolizione per le strutture palestinesi a Gerusalemme Orientale dall’inizio dell’anno.

 

Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE