martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Israele gioca con il fuoco e pagherà per le sue aggressioni, afferma Siria

Damasco, 1° sett (Prensa Latina) Il ministro degli Esteri siriano, Faisal Al-Mekdad, ha affermato oggi che Israele, con la sua continua aggressione, sta giocando con il fuoco e sta mettendo la situazione militare e di sicurezza in Medio Oriente sull'orlo del collasso. 

Tel Aviv prima o poi pagherà il prezzo dei suoi atti ostili e Damasco non resterà a guardare, ha scritto il ministro degli Esteri sull’account ufficiale del ministero degli Esteri siriano su Twitter.

 

Ha ribadito che il suo paese non cambierà posizione e che Israele non deve sbagliare i calcoli o scommettere sull’illusione che Siria possa abbandonare le sue posizioni, riferendosi all’alleanza che unisce Damasco a Teheran.

 

Il capo della diplomazia siriana ha accusato gli Stati Uniti e i paesi occidentali dell’impunità con cui Israele agisce, che costituisce una minaccia alla pace ed alla sicurezza nella regione e nel mondo.

 

Ieri, l’esercito israeliano ha effettuato due attacchi missilistici contro gli aeroporti civili di Damasco e Aleppo, provocando danni materiali.

 

Sono già 23 gli attacchi contro Siria dall’inizio dell’anno, di alcuni contro infrastrutture civili, come il centro di ricerca scientifica Messiaf, l’aeroporto internazionale di Damasco e il porto commerciale di Latakia.

 

 

Ig/fm

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE