mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Con una parata militare finiscono le feste nazionali in Cile

Santiago del Cile, 19 sett (Prensa Latina) Il presidente del Cile, Gabriel Boric, ha condotto oggi una tradizionale parata militare sulla spianata del Parque O'Higgins, in questa capitale, che conclude le feste nazionali dell'inizio del processo di indipendenza.

 

La sfilata di ottomila membri delle Forze armate e della polizia è durata più di tre ore ed è la prima a svolgersi dopo una pausa dovuta alla pandemia della COVID-19.

“È un onore sentire la Repubblica vibrare così profondamente, la sua storia. Vedere questo significativo atto di subordinazione del potere militare al potere civile, in cui si onorano le glorie dell’esercito e, naturalmente, la storia del nostro paese”, ha affermato il presidente.

Questa è la prima volta che la parata è stata guidata da Boric, che era accompagnato da diversi ministri, tra cui la ministra della Difesa, Maya Fernández, nipote del presidente dell’Unità Popolare, Salvador Allende.

Prima della parata militare, gruppi in costumi tipici hanno ballato al ritmo della cueca, la danza nazionale cilena. Fu ripresa anche la tradizione del bere in cacho (corno) la chicha (prodotto della viticoltura popolare della valle centrale del Cile).

Durante la cerimonia, un piccolo gruppo di manifestanti di estrema destra ha fischiato il presidente ed ha cercato di offuscare l’atto, davanti al quale il presidente ha chiesto di non mancare di rispetto alle istituzioni del paese.

 

Ig/car

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE