sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Negano in Brasile l’autenticità del video di Bolsonaro sul fatto di mangiare carne indigena

Brasilia, 7 ott (Prensa Latina) Il presidente del Consiglio del Distretto Sanitario Indigeno Yanomami, Junior Kekurari, ha descritto oggi come una menzogna sul suo popolo la confessione del presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, che stava per mangiare carne umana aborigena.

 

“Noi, Yanomami di Surucucu (regione dell’Amazzonia), non siamo cannibali, non lo siamo mai stati. Non esiste una storia su questo. Né storie antiche né attuali. Questo presidente non ha rispetto per gli esseri umani”, ha denunciato Kerurari.

Bolsonaro ha affermato che, quando era un deputato, non ha mangiato carne umana nella casa di un nativo perché nessuno voleva andare con lui.

La rivelazione è ora emersa da un’intervista registrata nel 2016 con il quotidiano americano The New York Times, in cui l’ex paracadutista assicurava anche di non aver avuto rapporti sessuali con “donne affamate ad Haiti” per mancanza di igiene.

“L’indigeno è morto e loro cucinano, cucinano l’indigeno, è la loro cultura. Cucinano per due o tre giorni e lo mangiano con le banane”, ha detto l’ex capitano dell’esercito.

Ha fatto notare che voleva vedere l’indigeno cucinato e qualcuno ha sbottato: “se hai intenzione di vedere, devi mangiare, quindi ho detto, mangiamo! E nessuno voleva andare, perché dovevo mangiare l’indigeno, quindi non volevano portarmi da solo e non sono andato”, ha detto.

A questo proposito, Kerurari si è detto indignato ed ha avvertito che Bolsonaro si inventa le cose nella sua testa, “perché non si preoccupa del Brasile. A Sucurucu c’è un plotone dell’esercito e mantiene una buona collaborazione con gli Yanomami. Questa cosa sul mangiare indigeni non esiste”, ha concluso.

 

Ig/ocs

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE