giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Presidente di Cuba ricorda l’inizio delle lotte per l’indipendenza

L'Avana, 10 ott (Prensa Latina) Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha ricordato oggi l'inizio delle lotte per l'indipendenza di Cuba dalla metropoli spagnola nel 1868.

 

Dal suo profilo di Twitter, il presidente rifletteva: È il 10 ottobre, il primo appuntamento della Patria e della lotta per la sua sacra indipendenza. La Rivoluzione Cubana, quello che siamo oggi, iniziò quel giorno del 1868. Viva Cuba Libre!

Il 10 ottobre di quell’anno, l’avvocato Carlos Manuel de Céspedes, considerato il Padre della Nazione, proclamò l’inizio della guerra di emancipazione dalla sua proprietà La Demajagua, mentre liberava i suoi schiavi.

La lotta per l’indipendenza iniziata nella parte orientale di Cuba ha acceso la fiamma dell’insurrezione armata durata 10 anni in questa prima fase; seguì la cosiddetta Piccola Guerra (1879-1880) e la Guerra d’Indipendenza (1895-1898), organizzata da José Martí e la cui vittoria totale fu vanificata dall’intervento degli Stati Uniti nel conflitto.

Dopo più di mezzo secolo di Repubblica neocoloniale, imposta dal potente vicino a nord, il 1° gennaio 1959 l’isola raggiunse la sua definitiva indipendenza con la vittoria rivoluzionaria dell’Esercito Ribelle, guidato dal Comandante in Capo, Fidel Castro.

 

Ig/evm

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE