lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Descrivono la storica approvazione in Colombia dell’Accordo di Escazù

Bogotà, 11 ott (Prensa Latina) L'approvazione da parte del Congresso dell'Accordo di Escazù, che consentirà la protezione dell'ambiente e dei suoi difensori, è descritta oggi in Colombia come storica.

 

“Il Trattato di Escazù è stato approvato come legge. La difesa dei diritti ambientali sarà ora una realtà. Un grande omaggio agli ambientalisti che hanno offerto la loro vita per la nobile causa della protezione ambientale in un paese violento e intollerante”, ha scritto sul suo account di Twitter la senatrice Piedad Córdoba.

Allo stesso modo, l’ambasciatore di questo paese in Argentina, Camilo Romero, ha espresso la sua soddisfazione per l’approvazione dei legislatori.

“Hanno ritardato questo accordo per anni, rendendoci il paese con gli ambientalisti più assassinati al mondo. Quello che è successo dimostra che c’è un nuovo tempo: quello del mandato cittadino per la cura della vita, dell’ambiente e dell’umanità”, ha detto il diplomatico.

Ieri sera in plenaria la Camera dei Rappresentanti del Congresso colombiano ha approvato con 120 voti favorevoli e uno contrario l’Accordo di Escazù, che andrà alla conciliazione per la sua successiva firma presidenziale, per diventare Legge della Repubblica.

“Che le azioni inizino a concretizzarsi nel territorio ed a dissipare i conflitti che mettono le comunità vulnerabili in una posizione molto delicata”, ha affermato il ministro dell’Ambiente e dello Sviluppo Sostenibile, Susana Muamad.

Ha sottolineato che una volta firmato dal capo di stato, diventerà una realtà in Colombia attraverso cinque azioni a breve termine.

Queste azioni sono: una politica di gestione dell’informazione ambientale, una strategia per accompagnare i difensori ambientali, l’ampliamento della partecipazione dei cittadini alle decisioni ambientali, il sostegno alla creazione ed al rafforzamento di uffici di controllo dei cittadini ed un sistema informativo sui conflitti socio-ambientali.

Colombia rimane tra i primi paesi al mondo con il maggior numero di omicidi di leader ambientalisti e, sebbene sia passata dal primo al secondo posto nella triste lista, questi crimini sono una questione in sospeso.

 

Ig/otf

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE