lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Messico considera un accordo strategico di sicurezza con gli Stati Uniti

Washington, 13 ott (Prensa Latina) Per Messico, l'Intesa Bicentenario è una priorità assoluta, strategica, ed oggi esamineremo lo stato di avanzamento di questo primo anno di lavoro congiunto e cosa faremo nel 2023, ha affermato il ministro degli Esteri, Marcelo Ebrard.

 

Fonti della delegazione messicana hanno spiegato che all’incontro ad alto livello sull’Intesa Bicentenario, che ha sostituito il Piano Merida, fortemente criticato e respinto dall’attuale governo messicano per la sua natura eminentemente militare, Ebrard ha affermato che analizzerà anche quali sono gli obiettivi finali e come procedono.

Ha ricordato ai suoi ospiti, il segretario di Stato, Antony Blinken, il segretario per la sicurezza interna, Alejandro Mayorkas, il procuratore generale, Merrick Garand e John Kerry, inviato presidenziale speciale degli Stati Uniti per il clima, che il presidente López Obrador ha lanciato una nuova strategia di sicurezza che si occupa principalmente di affrontare le cause dell’insicurezza.

Nelle zone rurali, ha informato loro, Messico ha più di mezzo milione di persone nel piano socioeconomico di riforestazione “Sembrando Vida” e 2,2 milioni di giovani che non avevano un lavoro, né stavano studiando, che ora sono impegnati in questo programma.Ha ricordato che è stata creata una Guardia Nazionale -criticata dagli Stati Uniti-, e per la prima volta il governo avrà il controllo dell’intero territorio.

Un altro tassello fondamentale è l’Intesa Bicentenario con gli Stati Uniti, dal momento che i problemi di sicurezza sono comuni.

Ha riferito che quest’anno Messico ha sequestrato più di 32.000 armi ed “abbiamo, per la prima volta da anni, una riduzione del tasso di omicidi, più o meno del 9,2%”.

 

Ig/lma

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE