lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il Festival Chachachá difende i suoni nativi di Cuba

L'Avana, 14 ott (Prensa Latina) Il comitato organizzatore del Festival Chachachá invita oggi alla sua XXXI edizione, concepita come uno spazio per difendere i suoni autoctoni ed il patrimonio culturale di Cuba in questa capitale.

 

Dal punto esatto in cui le prime melodie di questo genere sono state ascoltate nell’isola, all’angolo tra Prado e Neptuno, in questa capitale, l’incontro inizierà i suoi tre giorni di attività in programma dal 21 al 23 ottobre prossimi.

Come riportato dal direttore artistico dell’evento, Henry Gutiérrez, l’asse centrale dell’incontro sarà una gara di ballo con protagonisti le coppie della comunità e gruppi emblematici della maggiore delle Antille, come America, Estrella cubanas ed Enrique Jorrín.Organizzato dalla Casa della Cultura del centro storico della città de L’Avana, il festival sarà il palcoscenico per ricordare le origini di questo genere, il cui nome deriva dal caratteristico suono prodotto dallo sfregamento dei piedi per terra, ha ricordato Johannes García, Premio Nazionale per la Danza 2020.

In una conferenza stampa, Gutiérrez ha sottolineato la presenza di una giuria di specialisti, che valuterà le capacità dei danzatori, evocando l’importanza dell’evento che in tre decenni è riuscito a riunire diverse istituzioni attorno alla conservazione del patrimonio sonoro.

 

Ig/lbl

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE