venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Israele riprende la politica degli omicidi mirati contro i palestinesi

Ramallah, 24 ott (Prensa Latina) Israele ha ripreso la sua politica di omicidi selettivi, dopo 15 anni, dopo aver ucciso il capo di una nuova milizia palestinese, responsabile di numerosi attacchi negli ultimi mesi, ha rivelato oggi Channel 12.

 

Tamer Al-Kilani, 33 anni, è stato ucciso ieri quando una bomba attaccata alla sua motocicletta è esplosa nella città di Nablus, nel nord della Cisgiordania occupata.

Tel Aviv non ha rivendicato l’incidente come è consuetudine in questi casi, ma rappresenta un cambiamento nella strategia del paese, ha sottolineato la fonte.

Secondo il notiziario, il primo ministro, Yair Lapid, e il ministro della Difesa, Benny Gantz, hanno accettato la raccomandazione del servizio di sicurezza interna (Shin Bet) di lanciare una campagna contro “Los leones de la Guarida”, la nuova formazione palestinese che preoccupa le forze israeliane.

In una dichiarazione su Telegram, la fazione armata, che non è collegata a nessun partito, ha incolpato la nazione vicina per la morte di Al-Kilani ed ha annunciato ritorsioni.

Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE