sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Le organizzazioni francesi collegano Carrefour all’occupazione israeliana

Parigi, 17 nov (Prensa Latina) Tre sindacati e quattro organizzazioni sociali in Francia hanno presentato oggi un rapporto che denuncia i legami del gruppo Carrefour con il processo di colonizzazione della Palestina da parte dello Stato di Israele.

 

Secondo l’indagine svolta, l’azienda francese ha firmato nel marzo di quest’anno un accordo di franchising con la società Electra Consumer Products, di proprietà della holding israeliana Elco Ltd., in modo che i suoi oltre 150 negozi includano il logo e i prodotti del marchio Carrefour.

Molti di questi stabilimenti si trovano in insediamenti di coloni israeliani, illegali secondo il diritto internazionale in quanto si trovano in territorio palestinese, mentre un’altra filiale del gruppo Elco, Electra Ltd., si occupa di costruire e mantenere infrastrutture, reti di trasporto, acqua e telecomunicazioni, per l’esercito e l’amministrazione israeliani nelle loro attività di insediamento.

Electra Ltd. appare nell’elenco delle Nazioni Unite del 2020 come una delle 112 società implicate nell’occupazione della Palestina, il che per le organizzazioni denuncianti significa che, con l’accordo firmato, “Carrefour ignora i suoi obblighi legali ed etici francesi e internazionali per il rispetto dei diritti umani”.

“Tra questi, i principi guida stabiliti dalle Nazioni Unite sulla due diligence per il rispetto dei diritti umani e la legge francese del 2017 sul dovere di diligenza delle imprese”, hanno ricordato gli autori del rapporto.


Ig/acm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE