lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il governo palestinese chiede al mondo azioni concrete contro Israele

Ramallah, 5 dic (Prensa Latina) Il primo ministro palestinese, Mohammad Shtayyeh, ha ritenuto oggi la politica di condanna internazionale contro Israele insufficiente per i suoi continui crimini nei territori occupati ed ha chiesto azioni concrete.

 

Durante una riunione di gabinetto tenutasi in questa città, il capo del governo ha affermato che esprimere preoccupazione per gli omicidi sistematici di palestinesi non è in linea con la gravità delle violazioni in questo paese.

Tali crimini contro il nostro popolo non sarebbero stati possibili senza una politica di doppia morale e l’approccio selettivo che prevale in questo mondo, ha denunciato Shtayyeh, citato dall’agenzia di stampa ufficiale WAFA.

Ore prima, il Ministero degli Affari Esteri e degli Espatriati ha accusato Israele di perpetuare un regime di apartheid attraverso un sistema che include la colonizzazione e l’espulsione della popolazione araba.

Questa nazione “continua ad approfondire il regime di apartheid nella Palestina occupata, spogliando i palestinesi della loro terra ed estendendo gradualmente la giurisdizione della legge israeliana alle colonie”, ha concluso il ministero degli Esteri.


Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE