mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Soldato israeliano uccide una ragazza palestinese nella città di Jenin

Ramallah, 12 dic (Prensa Latina) Una ragazza palestinese di 16 anni è stata uccisa oggi con un colpo alla testa durante un nuovo raid dell'esercito israeliano nella città di Jenin, a nord della Cisgiordania occupata.

 

Il ministero della Salute palestinese ha precisato in un comunicato che Jana Majdi Zakarneh era sul tetto di casa sua quando è stata ferita a morte da un cecchino israeliano.

Zakarneh è l’ultima vittima della brutalità israeliana, il suo sangue conferma il comportamento razzista delle forze di occupazione, ha denunciato su Twitter il segretario generale dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina, Hussein Al Sheikh.

L’agenzia di stampa ufficiale WAFA ha riferito che dopo la diffusione della notizia, i residenti della città hanno dichiarato uno sciopero generale per protestare contro il crimine.

Dall’inizio di quest’anno, le forze di sicurezza israeliane hanno ucciso 218 palestinesi, di cui 166 in Cisgiordania e il resto nella Striscia di Gaza, ha detto WAFA.

Considerate roccaforti delle milizie palestinesi, Jenin e la vicina città di Nablus sono epicentri quasi quotidiani delle operazioni militari delle truppe di Tel Aviv.

 

Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE