lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba ha buoni trovatori che hanno bisogno di più promozione

L'Avana, 13 dic (Prensa Latina) Il cantautore cubano Israel Rojas, direttore del gruppo Buena Fe, ha assicurato oggi che nel paese ci sono tanti bravi trovatori che necessitano di un maggiore sostegno istituzionale, radiofonico e televisivo per promuovere la loro opera.

 

In una conferenza stampa presso la sede del Ministero della Cultura di questa capitale, il musicista ha risposto così alla domanda se il Movimento Nueva Trova, a 50 anni dalla sua fondazione, abbia ancora abbastanza forza per attrarre i giovani.

Ha difeso che finché ci saranno canzoni che riflettono la realtà nazionale e quella del mondo con tutte le loro complessità, in modo serio e non compiacente, con suoni che piacciono, ci sarà sempre un pubblico interessato a questo tipo di proposta.

Ha messo in guardia sui design imperanti nella comunicazione e nel consumo, che generano modelli di consumo che non favoriscono quell’arte che ha bisogno di raccontare i problemi globali contemporanei.

Tuttavia, secondo lui il mondo oggi è troppo complicato perché prevalgano discorsi vuoti. Ha detto che, in questo senso, l’industria culturale sta lanciando messaggi, ed ha portato l’esempio del cantautore uruguaiano Jorge Drexler, che ha vinto sette Latin Grammy Awards nell’ultima edizione.

Rojas ha affermato che la produzione artistica di questo genere a Cuba gode di ottima salute, che i problemi sono legati alla sua comunicazione e distribuzione. “Ci sono un gran numero di cantautori e trovadori”, ha detto.

Ha avvertito che la soluzione di questi fallimenti nella comunicazione, nel portare queste proposte alle fasi più importanti della socializzazione, non è nelle mani dei trovatori, ma nei media come la televisione e la radio.


Ig/mml

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE