martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Più di 830 palestinesi sono detenuti in Israele senza accusa né processo

Ramallah, 16 dic (Prensa Latina) Più di 830 palestinesi sono oggi detenuti nelle carceri israeliane senza accusa né processo secondo la controversa procedura nota come detenzione amministrativa, ha denunciato una Ong.

 

La Sociedad de Prisioneros de Palestina ha precisato in un comunicato che alla fine di novembre 835 persone, compresi minorenni, erano incarcerate nella nazione confinante in base a tale politica.

Tale standard è utilizzato da Tel Aviv per arrestare i palestinesi per intervalli rinnovabili che in genere vanno da tre a sei mesi sulla base di prove non divulgate, che non può vedere neanche l’avvocato dell’imputato.

Sistematicamente, numerosi detenuti ai sensi di questa misura iniziano scioperi della fame a tempo indeterminato per denunciare i loro casi e costringere le autorità israeliane a rilasciarli.

I palestinesi ed i gruppi per i diritti umani denunciano che la detenzione amministrativa viola il giusto processo legale perché consente di non presentare prove contro i prigionieri mentre sono detenuti per lunghi periodi senza essere accusati, processati o condannati.

La decisione di porre un palestinese sotto detenzione amministrativa viene presa dal comandante militare regionale senza accusa né processo, ha criticato recentemente il Centro d’Informazione Israeliano per i Diritti Umani nei Territori Occupati (B’Tselem).

 

Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE