venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

L’esercito israeliano rifiuta i poteri militari concessi ai ministri

Tel Aviv, 6 gen (Prensa Latina) L'esercito israeliano ha respinto i poteri concessi ai ministri ultranazionalisti Bezalel Smotrich e Itamar Ben Gvir, che hanno ricevuto responsabilità per vari aspetti militari al di fuori della catena di comando, ha rivelato oggi Channel 12.

 

Lo ha comunicato il Capo di Stato Maggiore uscente, Aviv Kohavi, al premier Benjamin Netanyahu ed al ministro della Difesa, Yoav Gallant, ha evidenziato l’emittente televisiva.

Kohavi ha affermato che il trasferimento delle responsabilità relative alle Forze Armate a qualsiasi ministro diverso da quello della Difesa è una violazione inaccettabile della catena di comando.

Non lavoreremo con nessun altro funzionario, ha avvertito il militare, secondo Channel 12.

Come parte degli accordi di condivisione del potere della coalizione di governo, Ben Gvir è stato incaricato del portafoglio della sicurezza nazionale, con poteri ampliati per includere il controllo della polizia di frontiera, fino a quel momento controllata dalla Difesa.

Questo ministero è stato anche privato dei poteri sulla Cisgiordania che sono stati consegnati al partito Sionismo religioso, guidato da Smotrich.

Entrambi i funzionari sono noti per la loro retorica anti-araba e razzista, nonché per le posizioni apertamente espansionistiche.


Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE