domenica 21 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba ricorda le giovani vittime del Crimine di Tararà

L'Avana, 9 gen (Prensa Latina) Oggi Cuba rende omaggio ai giovani assassinati nel 1992 dai controrivoluzionari mentre tentavano di lasciare illegalmente il paese, noto come il Crimine di Tararà.

 

All’alba un gruppo di criminali ha attaccato la base nautica di Tararà, ad est de L’Avana, con lo scopo di rubare una barca e fuggire negli Stati Uniti, e nell’azione sono rimasti uccisi i combattenti Orosmán Dueñas, Yuri Gómez e Rafael Guevara, mentre Rolando Pérez Quintosa è rimasto gravemente ferito.

Lo scopo dei sette assalitori era quello di raggiungere gli Stati Uniti per approfittare della Legge di Aggiustamento Cubano, ma la fuga è stata vanificata e con le dichiarazioni del sopravvissuto e l’azione coordinata delle forze dell’ordine e del popolo, gli autori sono stati arrestati.

Per 37 giorni, il 23enne Pérez Quintosa ha lottato per la sua vita, ma con quattro colpi all’addome, è morto il 16 febbraio, nonostante gli sforzi dei medici e la solidarietà della popolazione.

Una transnazionale americana che aveva sviluppato un anticorpo monoclonale necessario a salvare la vita del combattente si rifiutò di vendere il prodotto a Cuba, che arrivò comunque per mani amiche, ma per il ritardo, la gravità condusse fino al triste decesso.

 

Ig/jfs

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE