lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Israele arresta 23 palestinesi in Cisgiordania

Ramallah, 11 gen (Prensa Latina) Le truppe israeliane hanno arrestato oggi 21 palestinesi durante vari raid nella Cisgiordania occupata, dove cresce la rabbia per le misure adottate dal governo di estrema destra di Tel Aviv.

 

L’agenzia di stampa ufficiale WAFA ha riferito che tre sono stati arrestati nella città di Betlemme e un altro nella città di Jenin. Ha anche riferito di azioni simili a Gerusalemme, Ramallah e Hebron.

Una settimana fa, il primo ministro Mohammad Shtayyeh ha denunciato che l’esercito e la polizia israeliani hanno arrestato più di 9.000 palestinesi nel 2022 e ne hanno uccisi altri 220.

La nuova campagna coincide con la tensione nei territori occupati dopo la decisione dell’esecutivo di Benjamin Netanyahu di applicare diverse misure contro i palestinesi.

Israele ha fermato tutte le costruzioni palestinesi nell’Area C, un’area che rappresenta il 60% della Cisgiordania ed è sotto il diretto controllo israeliano dal 1967.

Inoltre, ha annunciato il sequestro di 139 milioni di shekel (circa 39 milioni di dollari) di fondi fiscali raccolti per conto del governo palestinese e l’adozione di misure contro le organizzazioni che promuovono “qualsiasi attività ostile” nei confronti dello stato ebraico, comprese azioni politiche e legali.

 

Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE