sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Non è giusto che Cuba sia considerata un paese terrorista, ha detto Francia Márquez

L'Avana, 10 feb (Prensa Latina) La vicepresidentessa colombiana, Francia Márquez, ha espresso il suo sostegno alla rimozione di Cuba dalla lista unilaterale degli Stati Uniti delle nazioni che presumibilmente sponsorizzano il terrorismo.

 

“Non è giusto che un paese come Cuba, che ha contribuito così tanto alla pace in Colombia, faccia parte della lista dei paesi che sostengono il terrorismo”, ha scritto Márquez sul suo account di Twitter.

La visitatrice mantiene un’intensa agenda nell’ambito della sua visita ufficiale nell’ambito della XXXI Fiera Internazionale del Libro de L’Avana, che ha come ospite d’onore proprio la nazione sudamericana.

Questo venerdì il vicepresidente cubano, Salvador Valdés, l’ha ricevuta al Palazzo della Rivoluzione, dove hanno condiviso la volontà di rafforzare le relazioni bilaterali.

Valdés Mesa ha ringraziato la solidarietà del governo colombiano nella rivendicazione cubana per l’eliminazione del bloqueo economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti.

Ha anche espresso la sua gratitudine per il sostegno di questa nazione con l’isola di fronte al flagello dell’uragano Ian nelle province occidentali del paese e all’incendio alla base dei contenitori delle superpetroliere di Matanzas.

Da parte sua, Márquez ha ribadito che il suo paese ha ancora un debito con Cuba per tutto ciò che ha fatto nel processo di pace.

Ha sottolineato il lavoro di solidarietà di Cuba, che, ha detto, nonostante il bloqueo, invia medici in diversi paesi ed ha un vasto programma di formazione per gli operatori sanitari, compresi i colombiani.

Ig/mpp

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE