mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Palestina ha condannato il nuovo massacro israeliano

Ramallah, 22 feb (Prensa Latina) Partiti, attivisti, politici e varie organizzazioni palestinesi hanno condannato il massacro perpetrato oggi dall'esercito israeliano nella città di Nablus, in Cisgiordania, dove sono morte 10 persone e più di cento sono rimaste ferite.

 

Si tratta di un nuovo atto di terrorismo di Stato, attraverso il quale il governo di Tel Aviv cerca di distrarre l’opinione pubblica israeliana dalla crisi nazionale, ha denunciato il primo ministro palestinese, Muhammad Shtayyeh, alludendo alla polarizzazione in questo paese dovuta a una controversa riforma giudiziaria.

Shtayyed ha invitato le Nazioni Unite a porre fine alla sua politica di doppi standard, affermando che “incoraggia Israele a continuare la sua aggressione contro il nostro popolo”.

Da parte sua, il portavoce presidenziale, Nabil Abu Rudeina, ha avvertito che l’escalation di violenza causata da questa e altre azioni sta spingendo la regione in una situazione esplosiva.

Gli Stati Uniti devono prendere misure immediate ed esercitare pressioni efficaci sul proprio alleato, ha affermato.

Anche il ministero degli Esteri e degli espatriati ha criticato “il sanguinoso attacco commesso dalle forze di occupazione”.

Questo massacro conferma il vero volto dei razzisti e dell’occupazione criminale israeliana, che pratica quotidianamente il terrore e l’uccisione contro i palestinesi senza riguardo alle leggi ed ai trattati internazionali, od ai sentimenti umani, ha affermato il presidente della Corte Suprema, Mahmoud Al-Habash.


Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE