giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il movimento indigeno in Ecuador accusa il governo di aver violato gli accordi

Quito, 24 feb (Prensa Latina) Il presidente della Confederazione delle Nazionalità Indigene dell'Ecuador (Conaie), Leonidas Iza, ha accusato il presidente Guillermo Lasso di aver violato gli accordi di dialogo sullo sviluppo delle attività minerarie.

 

La dichiarazione di Iza è avvenuta dopo i violenti disordini sulla collina di Fierro Urco, a Loja, dove un gruppo di polizia e di militari hanno affrontato i membri della comunità che si opponevano ai progetti minerari nella zona.

Iza ha affermato che Lasso ha infranto gli accordi dei tavoli di dialogo, in cui si è convenuto che, in tutte le fasi dello sviluppo minerario, dovrebbe essere garantito il diritto alla consultazione preventiva, libera e informata.

Il leader indigeno ha denunciato che il governo ecuadoriano sta usando l’estrazione illegale come strategia per installare l’estrazione legale in questi territori, per i quali ha avvertito che gli investitori nazionali e stranieri potrebbero perdere il loro capitale.

Questo venerdì la Conaie definirà le prossime azioni dell’organizzazione e valuterà le possibili mobilitazioni di fronte alla crisi politica in atto nel paese.

 

Ig/nta

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE