giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

López Obrador ha ribadito la denuncia contro la magistratura in Messico

Città del Messico, 2 mar (Prensa Latina) Il Presidente del Messico, Andrés Manuel López Obrador, ha dichiarato oggi che la IV Trasformazione è attiva nell'Esecutivo dove la corruzione non è tollerata, ma lo stesso non avviene nella Magistratura.

 

Il presidente ha detto, nella sua conferenza quotidiana, che quest’anno gli investimenti diretti esteri saranno eccezionali, soprattutto con la decisione di Tesla di costruire una fabbrica di auto elettriche nel nord, con un investimento di cinque miliardi di dollari; e l’intenzione di un altro nel sud messicano.

Ha aggiunto che tutto questo è stato possibile grazie “al fatto che la corruzione è stata eliminata, non è più tollerata, sono finiti vantaggi, viaggi, lussi nell’Esecutivo e nel Legislativo, ma con la Magistratura continua come nel regime neoliberista”.

Il presidente ha espresso che l’indipendenza della magistratura va rispettata, ma bisogna fare una riforma, ha insistito denunciando che con l’arrivo alla presidenza della Corte Suprema della ministra conservatrice ed aperta avversaria del governo, Norma Lucía Piña, si scatenò un’ondata di risoluzioni per favorire i criminali.

Ha assicurato che c’è indubbiamente molta corruzione in questa Sezione, come c’era negli altri due settori, ma nella Magistratura non è cambiato nulla, ha ripetuto.

Ha spiegato che per favorire i criminali usano una tesi obsoleta e malintenzionata dell’ex ministro Molina Mora, un ex avvocato che ha lavorato con gli ex presidenti Ernesto Zedillo e Felipe Calderón ed è stato molto attivo nel piano Rápido y Furioso per trasferire armi in collusione con gli Stati Uniti.


Ig/lma

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE