lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Sergio Corrieri si è fatto strada fino ai posteri sui palcoscenici cubani

L'Avana, 2 mar (Prensa Latina) Versatilità e talento contraddistinguono la carriera dell'attore Sergio Corrieri, protagonista di una storia di vita ambientata in molteplici scenari, in cui ha catturato i riflettori e spianato la strada alla posterità.

 

Il teatro, il cinema e la televisione sono stati una vetrina per l’eccezionale interprete, che si è fatto strada nelle arti dello spettacolo a soli 16 anni ed ha condiviso il lavoro con grandi personaggi del palcoscenico come Raquel e Vicente Revuelta.

Corrieri, che oggi avrebbe compiuto 85 anni (è scomparso il 29 febbraio 2008), ha avuto la grazia e la garanzia di essere un ottimo attore, ha raccontato la giornalista Magda Resik, ammiratrice del suo modo di creare per la gente, con i racconti della Rivoluzione.

Vincitore del Premio Nazionale di Teatro nel 2006, l’artista ha registrato nel suo curriculum esibizioni in diversi gruppi, per poi fondare il Grupo Teatro Estudio e successivamente l’ensemble Teatro Escambray, le cui crociate culturali hanno avallato il suo impegno nel portare l’arte alle comunità. 

Questo progetto è nato dalla preoccupazione del regista anche teatrale di riflettere un “mondo in trasformazione, in movimento, con personaggi enormemente amplificati dall’intenso dramma di una Rivoluzione” e di realizzare “il teatro di cui pensavo avessimo bisogno”, secondo quello che ha confessato nei suoi scritti.

Allo stesso modo, ha assunto ruoli al di fuori della sua professione come la Vice Presidenza dell’Istituto Cubano di Radio e Televisione, la direzione del Dipartimento di Cultura del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba e la Presidenza dell’Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli.


Ig/lbl

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE