domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Condannate le nuove dichiarazioni anti-palestinesi del ministro israeliano

Ramallah, 20 mar (Prensa Latina) Il governo palestinese ha condannato oggi le dichiarazioni del ministro delle Finanze israeliano, di estrema destra, Bezalel Smotrich, che ha rivendicato ancora una volta i territori occupati dagli ebrei.

 

Questa posizione riflette l’oscura mentalità coloniale del governo israeliano, denunciato in un comunicato dal ministero degli Esteri e degli espatriati.

Parlando ieri sera a Parigi in occasione di un tributo al defunto estremista ebreo Jacques Kupfer, Smotrich ha affermato che “il popolo palestinese è un’invenzione che ha meno di 100 anni”.

Siamo i proprietari di questa terra, ha affermato il leader del partito di estrema destra Sionismo Religioso, noto per le sue opinioni razziste e anti-arabe.

“Chi è il primo re palestinese, qual è la sua moneta o la sua storia? Non c’è niente del genere, sono solo arabi che sono stati in Medio Oriente e sono arrivati in Terra d’Israele nello stesso momento in cui sono emigrati gli ebrei”, ha detto il politico, ripetendo la tesi dell’estrema destra israeliana, respinta da storici e esperti.

Il ministero degli Esteri ha avvertito che queste parole incoraggiano l’estremismo ebraico ed il terrorismo contro i palestinesi.

L’obiettivo è continuare il ciclo di violenza al fine di sabotare gli sforzi per raggiungere la calma ed una soluzione negoziata del conflitto, ha concluso.

 

Ig/rob

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE