lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Prigionieri palestinesi in Israele iniziano lo sciopero della fame

Ramallah, 21 mar (Prensa Latina) I leader palestinesi detenuti in Israele hanno iniziato oggi uno sciopero della fame a cui si uniranno fino a duemila detenuti per protestare contro le misure punitive adottate dal Servizio Penitenziario (IPS).

 

Il Comitato Supremo di Emergenza dei Prigionieri, in rappresentanza dei detenuti di tutte le fazioni palestinesi, ha annunciato questa mattina l’inizio della protesta dopo il fallimento delle trattative delle ultime ore.

I membri di questo comitato furono i primi ad iniziare lo sciopero: Ammar Mardi, in rappresentanza del movimento Fatah; Salama al-Qatawi, del Movimento di resistenza islamica, e Zaid Bsisi, della Jihad islamica.

Hanno partecipato inizialmente anche Walid Hanatsheh, del Fronte popolare per la liberazione della Palestina; Jedi Joudeh, del Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina, e Basem Khandaqji, del Partito Popolare.

Insieme a loro ha iniziato lo sciopero Muhammad al-Tus, decano dei prigionieri palestinesi, che è dietro le sbarre dal 1985.

La campagna si svolgerà nei primi giorni del Ramadan, il mese sacro per i musulmani, che inizia il 22 marzo.


Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE