mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

A Cuba si svolgerà un workshop internazionale per la gestione del turismo

Oggi, la scienza è ancora una volta il supporto per migliori prospettive economiche nella più grande provincia di Cuba, e questo è il focus del II Workshop Internazionale sulle alternative sostenibili per la gestione del turismo.

 

L’incontro, che si svolgerà il 23 e 24 maggio, è patrocinato dal Centro di Studi Multidisciplinari sul Turismo (Cemtur), appartenente alla Facoltà di Scienze Economiche dell’Università di Camagüey, e ruota attorno alla soluzione di problemi che interessano anche l’ambiente.

Come riportato dal portale in internet Cadena Agramonte, “tra gli assi tematici che verranno affrontati vi sono: la gestione integrata delle destinazioni turistiche, l’innovazione e la competitività, le nuove tecnologie e lo sviluppo delle destinazioni turistiche intelligenti, gli attuali strumenti di marketing e ricerca di mercato in questo territorio”.

Inoltre, e secondo la pubblicazione su Internet, verranno analizzati temi come “i sistemi di gestione integrati nelle aziende statali e private e la pianificazione e progettazione architettonica, ingegneristica ed ambientale”.

La parte teorica avrà il suo punto forte nelle conferenze “Evoluzione e tendenze del turismo a livello internazionale”, di Bartolomé Deya Tortella, docente del Dipartimento di Economia e Commercio dell’Università delle Isole Baleari; e “Pianificazione strategica per un modello di città sostenibile”.

Inoltre, verranno discussi temi come “L’importanza della cooperazione pubblico-privata”, che sarà presentato ai partecipanti da Inmaculada Martín, professoressa di Organizzazione Aziendale all’Università di Malaga.

In una regione che ospita una parte importante della ricchezza naturale e patrimoniale di Cuba per lo sfruttamento del turismo, questo tipo di incontro è un supporto scientifico per migliorare l’economia stessa e anche lanciare il paese come destinazione turistica sicura e interessante nei Caraibi.

Proprio in un’intervista a Prensa Latina, Gerson Herrera, direttore di Cemtur, ha parlato di quattro progetti, che hanno l’obiettivo di contribuire a risolvere problemi od esigenze del settore.

“Uno di loro con un Mipyme (piccola e media impresa) alla ricerca dei diversi attori dell’economia, e riguarda l’implementazione di un programma informatico per la gestione dei dati”, ha chiarito.

Il coordinatore del Programma Territoriale per lo Sviluppo del Turismo della provincia, ha assicurato che “sarà implementato a Cayo Cruz, cercando la stessa sovranità tecnologica”.

Cayo Cruz, una delle potenziali destinazioni per gli amanti del turismo solare e balneare, è proprio uno spazio in crescita per il tempo libero, e dove opera la catena spagnola Iberostar.

Redazione di Camagüey di Prensa Latina

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE